RSS

La Nanodiagnostica.

27 Dic

Nanodiagnostics Srl è un’azienda di consulenze scientifiche nei settori della medicina, dell’industria e dell’ecologia. L’attività principale è il rilevamento tramite una tecnica innovativa di microscopia elettronica ambientale di micro- e nanoparticelle inorganiche in qualsiasi mezzo (tessuti biologici, alimenti, farmaci, cosmetici, campioni ambientali, ecc.). Nanodiagnostics documenta l’assenza d’inquinanti micro e nanoparticolati negli alimenti, attribuendo il marchio “Particle free®”

L’indagine si avvale principalmente di un ESEM (Environmental Scanning Electron Microscope), cioè un microscopio elettronico a scansione ambientale, opportunamente modificato. Questa analisi offre la possibilità di osservare campioni biologici in “wet mode”, vale a dire in condizioni di normale idratazione, a pressione atmosferica, senza la necessità di essiccarli e di renderli elettroconduttivi tramite una ricopertura di carbone oppure di metalli quali l’oro e il palladio.
Applicando protocolli da adattare ad ogni tipo di osservazione, una simile caratteristica consente di esaminare campioni biologici, comprese cellule vive, senza intaccarne l’integrità, e di ripetere l’osservazione ogni volta lo si desideri. Il principale obiettivo dell’indagine, l’individuazione di micro- e nano-particolato inorganico eventualmente contenuto nell’esemplare in studio, viene raggiunto senza alcun processamento del campione.

Una microanalisi a dispersione d’energia (EDS, cioè Energy Dispersive Spectroscopy) completa lo studio misurando l’energia caratteristica che i vari elementi costituenti il campione restituiscono sotto forma di radiazioni X dopo essere stati colpiti dal fascio elettronico emesso dall’ESEM e fornendo, così, la composizione chimica elementare del particolato rinvenuto. In questo modo è possibile individuare, fotografare, misurare e caratterizzare chimicamente il particolato inorganico di dimensioni nano e micrometriche eventualmente presente nel campione, in maniera non invasiva, non distruttiva e ripetibile, con la sola eccezione dei fluidi, spesso impossibili da recuperare.
L’indagine può essere svolta su campioni di origine biologica come biopsie, autopsie, liquidi organici o alimenti, ma è eseguibile anche su molti altri tipi di materiali quali, ad esempio, campioni ambientali, farmaci o cosmetici. Essendo l’oggetto principale dell’indagine di natura inorganica non biodegradabile, non ci sono difficoltà nell’individuare particolato del genere sia in campioni freschi sia in campioni d’archivio.

 
 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: