RSS

LDN: Naltrexone Low Dose Therapy

26 Gen

HOME

COSA E’ LDN

(tratto dal sito americano www.lowdosenaltrexone.org)

“LDN  puo’essere uno dei piu’ importanti trattamenti degli ultimi 50 anni. esso produce un nuovo metodo di trattamento medico mobilitando le difese naturali di un individuo attraverso il suo sistema immunitario”   Dott. David Gluck

la  FDA ha approvato il naltrexone a dosaggi di 50 mg al giorno per la lotta alla dipendenza da droghe(eroina) e alcolismo,lo stesso utilizzato in bassi dosaggi stimola il  sistema immunitario aiutando chi e’ affetto da patologie tipo HIV/AIDS, cancro,malattie autoimmuni e disordini del sistema nervoso centrale.


COSA E’ LDN E PERCHE’E’IMPORTANTE

> LDN o naltrexone a basso dosaggio rappresenta una grande speranza   per tutte quelle persone nel mondo che hanno contratto il virus di HIV/AIDS,che hanno problemi di natura autoimmune o disordine del sistema nervoso centrale o sono stati colpiti da cancro

> inoltre nei paesi ancora  in via di sviluppo rappresenta una cura efficace poco costosa e priva di effetti collaterali per combattere il virus HIV/AIDS.

Il naltrexone e’ stato approvato dalla FDA nel 1984 a dosaggi giornalieri di 50 mg,con lo scopo di aiutare nella lotta alla dipendenza da eroina,altri oppioidi e alcolismo. Questo avviene attraverso il blocco degli effetti di queste sostanze. in questo modo pero’ si bloccano anche i recettori degli oppioidi endogeni che vengono prodotti dal nostro cervello e dalle ghiandole adrenali. Questi recettori sono le endorfine beta e le metaencefaline, incluse virtualmente tutte le cellule del nostro sistema immunitario.

Nel 1985 Bernard Bihari,un medico che esercitava a New York City,scopri’ gli effetti di  una dose molto piu piccola di naltrexone(circa 3 mg al giorno) sul sistema immunitario. Egli scopri’ che questa dose ridotta, assunta quotidianamente prima di andare a dormire era in grado di stimolare una risposta del paziente all’aggressione del virus HIV che genera l’AIDS(da notare che in seguito fu appurato che la dose  appropriata era di 4,5 mg/die)

A meta’ degli anni 90 il dr Bihari verifico’che alcuni suoi pazienti affetti da cancro(linfoma o tumore al pancreas) beneficiavano e in alcuni casi anche abbondantemente di ldn. inoltre  anche persone affette da patologie autoimmuni (ad es. il lupus) spesso mostravano un buon controllo della fase attiva della patologia durante l’assunzione di ldn



Primo studio su  ldn pubblicato sulla rivista medica degli

Stati Uniti

I’articolo originale della drssa.Jill Smith”La terapia con ldn migliora la patologia di Crohn in fase attiva” pubblicato nell’edizione di gennaio della rivista Americana di Gastroenterologia (2007)presenta ufficialmente ldn al mondo scientifico della medicina. La dott.ssa. Smith, professore di gastroenterologia al collegio medico dell’ universita’ statale della Pensilvania, scopri’ che i due terzi dei  pazienti appartenenti al suo studio pilota erano in remissione dalla patologia e in totale l’ 89% del gruppo rispose al trattamento. La stessa concluse che la terapia con ldn sembra essere efficace e sicura in soggetti con la patologia di Crohn

Ulteriori informazioni sono pubblicate(in inglese)sul sito americano di  ldn  www.lowdosenaltrexone.org

le immagini sottostanti riportano l’endoscopia  del colon di un paz.affeto dal morbo di crohn,nella figura A si nota la mucosa infiammata  ulcerata ed edematosa. La figura B mostra l’endoscopia dello stesso paziente eseguita 4 settimane dopo l’inizio della terapia con ldn. la stessa mucosa mostra segni di notevole miglioramento ed e’ in via di guarigione

Copyrights: do not reproduce the above images and captions without written permission from Jill P. Smith, MD, Professor of Medicine, H-045 GI Division, Penn State College of Medicine, 500 University Drive, Hershey, PA 17033



Come agisce ldn

> LDN potenzia il sistema immunitario attivando le naturali difese del ns corpo

Il breve blocco dei recettori degli oppioidi endogeni tra le 2 e le 4 del mattino che e’ provocato dall’assunzione di ldn prima di andare a dormire,si ritiene produca una prolungata regolazione degli elementi vitali del nostro sistema immunitaro,attraverso l’incremento di produzione di endorfine beta e encefaline .I volontari che sono stati presi in considerazione e che hanno assunto ldn,hanno dimostrato di avere un nr. piu’ alto di endorfine beta in circolazione nel sangue i giorni seguenti l’assunzione. Ricerche in campo animale condotte dal dott.Jean Zagon e colleghi hanno mostrato anche un aumento delle metaencefaline

Il dott.Bihari dice che i suoi pazienti con HIV/AIDS i quali  regolarmente assumono ldn che generalmente mostrano la scomparsa del deterioramento delle importantissime cellule T helper(CD4+)

Nel tumore umano,le ricerche di laboratorio del dott.Zagon in molti anni hanno dimostrato l’inibizione di molti differenti tumori umani utilizzando  ldn. Cio’ suggerisce che l’incremento dei livelli di endorfine beta ed encefaline prodotto da ldn  agisce direttamente sui recettori oppioidi del tumore e probabilmente induce la morte delle cellule del tumore stesso(apoptosi). Inoltre si crede che esse agiscano nell’incrementare la naturale distruzione delle cellule maligne e l’incremento di altre difese immunitarie contro il cancro

In generale,nelle persone con patologie che sono parzialmente o largamente definite da una deficienza di endorfine (compreso il cancro e le malattie autoimmuni) o che sono accelerate da una deficienza di endorfine(come HIV/AIDS)il ripristino della normale produzione corporea di endorfine e’ la maggiore azione terapeutica di ldn


Per quali patologie e’utilizzato e che risultati si hanno

>Il dott. Bernard Bihari,e anche altri medici e ricercatori hanno stabilito che ldn puo’ essere d’aiuto in diverse patologie.

Tumori Altre patologie
  • tumore alla vescica
  • tumore al seno
  • Carcinoma
  • tumore al colon e retto
  • Glioblastoma
  • tumore al fegato
  • tumore al polmone(non a cellule piccole)
  • leucemia linfocitaria
  • Linfoma (Hodgkin’s e  Non-Hodgkin’s)
  • Melanoma maligno
  • Mieloma multiplo
  • Neuroblastoma
  • tumore alle ovaie
  • tumore al pancreas
  • tumore alla prostata(inoperabile)
  • carcinoma ai reni
  • tumore alla gola
  • tumore dell’utero
  • SLA (malatt.di Lou Gehrig o scl.lat.amiotr.)
  • SLP (sclerosi laterale primaria-pls in inglese)
  • Alzheimer
  • Spondillite anchilosante
  • Autismo
  • malattia di Behcet
  • Celiachia
  • Sindrome da fatica cronica
  • sindrome di CREST
  • morbo di Crohn
  • Emphysema (COPD)
  • Endometriosi
  • Fibromyalgia
  • HIV/AIDS
  • sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • Sclerosi multipla (SM)
  • Parkinson
  • Sclerosi laterale primaria (PLS)
  • Psoriasis
  • Artrite reumatoide
  • Sarcoidiosi
  • Sclerodermia
  • Sindrome di Stiff Person  (SPS)
  • Lupus Sistemico(SLE)
  • Mielite trasversa
  • Colite ulcerativa
  • Granulomatosi di Wagner
  • CSS sindrome diChurg Strauss

> LDN  si e’ dimostrato efficace in centinaia di casi

CANCRO:come dallo stesso riportato, a meta’del 2004 il Dott.Bihari aveva trattato piu’di 300 pazienti che erano affetti da un tumore che avevano dato esito negativo al trattamento con le  terapie standard antitumorali. Di quel gruppo circa il 50% in trattamento con ldn dopo 4-5 mesi ha cominciato a mostrare segni di stop alla crescita del tumore e di quelli i due terzi hanno mostrato un obiettivo restringimento del tumore

MALATTIE AUTOIMMUNI :dei pazienti in cura per una malattia autoimmune(vedi elenco sopra)nessuno ha fallito nel dimostrare di rispondere alla terapia con LDN,tutti hanno mostrato uno stop della progressione della loro malattia. In molti pazienti c’e’ stata una marcata remissione dei sintomi e dei segni  della patologia .Il maggior  numero di pazienti con malattie autoimmuni erano persone con sclerosi multipla. Di questi circa 400 erano in cura diretta dal dr.Bihari. Meno dell’1%di questi pazienti ha manifestato un nuovo attacco o ricaduta dovuta alla sm mentre mantenevano regolarmente la terapia con LDN assunto ogni sera prima di  dormire.

.

HIV/AIDS:A settembre del 2003 il dr Bihari stava trattando con LDN  350 pazienti afffetti da AIDS in contemporanea con le terapie anti aids ufficiali. Passati i primi 7 anni piu’ del 85% di questi pazienti non mostrava  livelli rilevabili di virus HIV,un successo molto maggiore  delle normali terapie in uso per AIDS,e tutto senza significativi effetti collaterali. E anche una nota importante il fatto che molti pazienti sono stati senza sintomi della malattia per anni assumendo solo LDN e nessuna altra medicina.

DISORDINI DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE:rilevazioni e osservazioni anedottiche hanno confermato i benefici dell’uso di ldn in malattie come Alzheimer,Parkinson,Sla, e sclerosi laterale primaria. Inoltre la dott. Jaqueline  Mcandless ha scoperto un effetto molto positivo di LDN in forma appropriatamente ridotta e applicato come crema nei bambini con autismo.

.

> Come e’ possibile che un farmaco possa avere effetto su cosi’tante e diverse patologie.

Le patologie elencate sopra hanno tutte un fattore comune:in tutte loro il sistema immunitario gioca un ruolo fondamentale.Un  basso livello di endorfine nel sangue generalmente sempre associato a  immunodeficienza  contribuiscono a sviluppare la patologia

Altri ricercatori lavorando sui recettori neuropeptidi presenti in diversi tumori umani, hanno trovato recettori oppioidi in diversi tipi di tumore:

  • Tumore al cervello (entrambi astrocitoma e glioblastoma)
  • Tumore al seno
  • Tumore endometriale
  • Carcinoma a cellule squamose di testa e collo
  • Leucemia mieloide
  • Tumore al polmone(entrambi con cellule piccole e cell.non piccole)
  • Neuroblastoma e altri…

Questa scoperta suggerisce che e’ possibile beneficiare di LDN in una vasta quantita’ di tumori


Che dosaggio e frequenza d’assunzione il mio medico mi deve prescrivere?

La dose abituale per adulti e’ di 4,5 mg /die presa di sera prima di addormentarsi,questo per via del ritmo corporeo di produzione degli ormoni principali. E’meglio prendere LDN tra le 21,00 e le0300 .i piu’ tanti lo assumono prima di andare a dormire

Eccezioni da considerare:

  • Persone con la sclerosi multipla che sono soggetti a rigidita’ e spasmi alle gambe sono avvisati di iniziare gradualmente prima di arrivare alla dose di 3 mg,e quindi di non superare mai quella dose
  • Per definire il dosaggio iniziale di LDN in quei pazienti affetti da tiroidite di Ashimoto con ipotiroidismo e che stanno assumendo farmaci per riequilibrare gli ormoni della tiroide e’ bene consultare le avvertenze e precauzioni riportate sotto.

Se viene utilizzato il naltrexone cloridrato  liquido(antaxone) ottenuto dalle confezioni di boccette da 50mg vendute in farmacia e prodotte dalla ditta Zambon, considerando che un flaconcino da 50 mg dura oltre 12 giorni lo stesso dopo l’apertura tra un uso e l’altro va chiuso e tenuto in frigorifero

Il range terapeutico della dose di LDN va da 1,7 mg a 4,5 mg presi ogni notte prima di coricarsi(dopo le 2100 e non oltre le 0300)a dosi inferiori si suppone che LDN non abbia effetti, mentre dosaggi superiori si ritiene che blocchino  le endorfine per un tempo troppo lungo,questo interferisce con  la sua efficacia


Ci sono effetti collaterali o precauzioni da prendere?

> Effetti collaterali:

LDN non ha virtualmente nessun effetto collaterale. Occasionalmente,durante le prime settimane di assunzione i pazienti possono lamentare alcune difficolta’ nell’addormentarsi. Questo raramente perdura dopo le prime settimane. Dovesse perdurare allora il dosaggio puo’ essere ridotto da 4.5 a 3 mg per notte.

> Avvertenze e precauzioni

  1. Siccome LDN blocca i recettori degli oppioidi attraverso il corpo per 3-4 ore,persone che stanno assumendo medicine che sono agonisti degli oppioidi  o medicine su base narcotica come ad es Ultram (tramadol),morfina,Percocet,Duragesic o farmaci conteneti codeina ,queste non devono assumere LDN fino a quando tali farmaci  non saranno  completamente fuori dall’organismo. Pazienti che per assunzione di medicine su base narcotica ne sono diventati dipendenti devono aspettare 10-20 giorni dall’interruzione di tali farmaci all’inizio di LDN
  2. Quei pazienti che stanno assumendo farmaci per il ripristino dei valori degli ormoni della tiroide in caso ad esempio di diagnosi di tiroidite di Ashimoto e hanno ipotiroidismo dovranno iniziare LDN al dosaggio minimo di 1,5 mg(adulti)Fate attenzione che LDN potrebbe originare una pronta riduzione dell’attivita’ della malattia autoimmune che richiederebbe una rapida riduzione nella dose dei farmaci che aumentano gli ormoni della tiroide,in modo da evitare i sintomi di un ipertiroidismo .
  3. La dose piena di naltrexone, ha parecchie controindicazioni e avvertenze per l’uso in  pazienti con disordini al fegato.Queste avvertenze furono istituite per via degli effetti collaterali al fegato rilevati in esperimenti coinvolgenti pazienti che assumevano 300 mg/die La dose di 50 mg/die non provoca apparentemente alterazioni dei valori del fegato e naturalmente e’ ancora piu’ sicura una dose molto piu’ ridotta  di soli 3-4,5 mg/die
  4. Persone che hanno subito il trapianto di un organo e che stanno utilizzando farmaci immunosopressori,devono evitare di assumere ldn.

Quando il naltrexone a basso dosaggio diventera’un farmaco approvato

> Sebbene il naltrexone a dosaggi piu’ alti sia approvato nel campo della lotta alla dipendenza da droghe e alcool,in dosaggio piu’ basso non ha ancora avuto l’approvazione che merita

La FDA ha approvato il naltrexone in dosi maggiori da 50mg/die nel 1984,ma siccome non sono stati fatti i giusti trial clinici con dosaggi di 3 o 4,5 mg,(questo anche per la mancanza di fondi necessari alla realizzazione degli stessi)  non e’ stato ancora  sottoposto alla FDA per l’approvazione.

Visti i successi di LDN in un trial open -label che testava l’uso di LDN nel morbo di Crohn,presentato a maggio 2006 dal professor Jill Smith del collegio medico dell’universita’statale della Pensilvania,l’istituto nazionale per la salute Americano ha stanziato 500,000 dollari per il gruppo del dott.Smith in modo da continuare lo studio in un piu’largo gruppo  doppio cieco(placebo/LDN) sulla patologia di Crohn.

Molti medici intendono  che l’ apprpriato uso  off-label di un farmaco comunque approvato dalla FDA  per altri scopi terapeutici come e’ il naltrexone, sia perfettamente etico e legale.Inffatti il naltrexone stesso ha in effetti  gia’ ottenuto l’approvazione sugli studi di  tossicita’ condotti sugli animali. questo fa pensare che l’approvazione di LDN da parte della FDA sia cosa che si  otterra’ tra 2-4 anni


Cosa potete fare

> Parlatene al vostro dottore

Se siete affetti da HIV/AIDS,tumore,patologie autoimmuni LDN vi  puo’ aiutare. Nelle terapie contro AIDS e tumori LDN e’ spesso utilizzato congiuntamente alle altre medicine

Tumori:chiunque con un tumore o una condizione pre tumorale dovrebbe considerare LDN. molti usano LDN come trattamento preventivo ,molti lo usano per prevenire la ricorrenza di un  tumore

E’ stato dimostrato in molti casi che LDN lavora anche con i tumori virtualmente incurabili come neuroblastoma,mieloma multiplo e cancro al pancreas

HIV/AIDS: come farmaco contro l’AIDS , LDN ha sicuramente meno effetti collaterali delle medicine standard. Quando utilizzato assieme a terapie  retrovirali  LDN puo ‘potenziare la popolazione delle cellule T prevenendo lipodistrofia e una bassa percentuale di fallimento della terapia

Non abbiate il timore di presentare al vostro medico LDN,mettetelo al corrente di questo sito internet,o al limite stampate queste informazioni da fargli leggere.Questo dovrebbe esservi d’aiuto nel far capire al vs medico che si puo’ prendere questa strada.

> Ditelo agli altri

Se conoscete qualcuno che e’ affetto dalle patologie sopramenzionate(tumore,hiv/aids,disordini del sistema nervoso centrale,patologie autoimmuni)parlategli di LDN,mettetelo in grado di apprendere le informazioni che ci sono su questo sito e su quello americano (www.lowdosenaltrexone.org).Ldn potrebbe salvarli da una lunga e grande sofferenza

> Aiutateci parlandone mettendo i media in condizione di parlarne in tutto il mondo

Il naltrexone a basso dosaggio ha la potenzialita’di ridurre le terribili e numerose perdite umane che ci sono nel mondo,specialmente nei paesi in via di sviluppo dove esiste un alto nr di ammalati di hiv/aids,e’ una medicina poco costosa e in questi paesi puo’evitare a molti bambini di diventare orfani per AIDS.e’ inoltre una medicina che puo’ essere un alleato potente nella lotta ai tumori

Se qualcuno di voi o che conoscete,ha contatti tra i giornalisti o i media in genere,o rapporti con comunita’mediche che si occupano del  problema AIDS nel mondo e suo trattamento,informateli su  LDN segnalando loro questo sito e quello americano.

 
 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: